Ho un Conto Arancio con ING Direct. Collegati a quel conto, una carta Bancomat (che è anche V-Pay) ed una carta di credito normale.Schermata 2015-12-11 alle 14.13.04
Un paio di settimane fa, la banca mi comunica la sostituzione della mia carta Bancomat+V-Pay con una nuova carta V-Pay. Stessi costi, stesso codice PIN – dice la mail. La carta arriva, la attivo, la uso. Ma la nuova carta non è più come quella di prima -Bancomat e V-Pay. Questa nuova carta è solo V-Pay.

Schermata 2015-12-11 alle 14.24.39Costerà un botto, sospetto. Ma la mail dice che no, mi costa uguale. Dopo meno di una settimana dalla ricezione della nuova carta però una nuova mail di ING Direct mi informa della modifica unilaterale delle condizioni contrattuali.

Schermata 2015-12-11 alle 14.04.26Nello specifico, oltre alla tassa di bollo, ad aumentare a mio sfavore è anche la commissione sui prelievi con carta di credito (dunque anche quelli fatti con V-Pay?) che passerà, per decisione unilaterale della banca, al 4% a prelievo con un minimo di 3 euro, dai 2 euro fissi che era di prima e gli zero euro del prelievo fatto invece con Bancomat. Ma il Bancomat la banca intanto me l’ha tolto e sostituito con la più ambigua carta V-Pay.

E se rivolessi indietro il mio Bancomat, cosa faccio: chiamo Bankitalia? Faccio un tweet a Renzi? Ri-cambio banca per la ennesima volta, visto che cambio banca ogni volta che la banca cambia a proprio favore le condizioni economiche che mi avevano suggerito di sceglierla?

* Update ore 16.45
Un amico su Facebook, utente ING Direct anche lui, mi assicura che con V-Pay non si pagano commissioni di prelievo anche se la V-Pay non è Bancomat. Vediamo se @INGDIRECTitalia conferma. In caso, ovviamente, pubblico.

* Update ore 17.19
Un amico su Twitter ed un altro amico qui nel blog mi spiegano che la V-Pay è una carta di debito e non di credito, quindi non le si applicano le condizioni delle carte di credito ma quelle del Bancomat, che è una carta di debito anche lui.

Ho imparato un’altra cosa e ringrazio Facebook e Twitter e WordPress per averlo reso possibile.

Quanto a ING Direct e tutte le altre banche che usano la pratica aberrante della modifica unilatelare dei contratti, non fatelo più.

@kuliscioff

Pin It on Pinterest

Share This