Siamo libere di vestirci come ci pare, farci le tette come ci pare, fare figli con chi ci pare, non fare figli per niente, farne più d’uno e con padri diversi, farli in laboratorio con il seme di sconosciuti. Siamo libere di sposarci, separarci, risposarci, non sposarci per niente, convivere o vivere da sole. Libere di andare con uno più vecchio, con uno più giovane, con uno sposato, con uno magari persino spretato: libere di stare con l’uno, con l’altro e con l’altro ancora anche contemporaneamente, o in lieve differita. Libere di chiedere il numero di telefono ad uno appena conosciuto, di andare a letto con uno appena conosciuto, di tradire uno appena conosciuto con uno conosciuto appena dopo di lui. Libere di fare le troie o le monache. Evviva. L’unica cosa che ci manca è il limite. E senza limiti, ma che è la libertà?

Pin It on Pinterest

Share This