colgate
dentifricio
sensitive pro-sollievo

Fa un caldo da paura, hai voglia di una bibita fresca, un gelato, una granita…qualcosa di ghiacciato. E però non puoi, perché i tuoi denti il freddo non lo reggono proprio. Basta il contatto e la sensibilità vola alle stelle. A volte è un dolore intenso e tagliente. Altre volte un fastidio diffuso. In ogni caso una sensazione così spiacevole da importi una cautela estrema quando mangi e bevi, al punto da costringerti spesso a dolorose rinunce.

Se questo è il tuo problema, ebbene sappi che sei in nutrita compagnia. Quasi il 57% della popolazione, infatti, ha problemi di ipersensibilità dentale.

Tra questi, ci sono anch’io.

Prendo tutte le precauzioni, curo l’igiene. Eppure il problema appare insanabile. O meglio, appariva. Finché Colgate mi ha proposto di testare il suo nuovo dentifricio Colgate Sensitive Pro-Sollievo. E da allora la mia vita non è più la stessa!

 

 

Quella di Colgate è stata una specie di sfida: fare di me un tester ufficiale, dandomi modo di verificare empiricamente se il prodotto funziona o no. Se mantiene la promessa di agire sin dalla prima applicazione o no.

Ebbene, io ho accettato. E adesso eccomi qui a raccontare ai miei lettori come questo dentifricio mi abbia cambiato la vita!

Ecco cosa ho fatto. Ho preso il tubetto di Colgate Sensitive Pro-Sollievo e ne ho passato un po’ con il dito su denti e gengive. L’ho lasciato agire per circa un minuto, ho sciacquato e poi mi sono versata un bicchiere d’acqua con ghiaccio. Ne ho bevuto, non senza preoccupazione, un primo sorsetto. Tanto, quando i denti ghiacciano anche una piccolissima quantità di freddo è sufficiente a farti schizzare dal dolore.

Questa volta invece, niente. No pain!

Allora, mi faccio coraggio e ne bevo ancora un po’. Anzi, comincio a bere e non mi fermo prima di aver svuotato il bicchiere. Ebbene, né dolore né fastidio. Come se i denti fossero corazzati.

A questo punto, non mi accontento dell’acqua ghiacciata e passo al gelato. Una bella cucchiaiata messa in bocca in un colpo solo. Il sapore ghiacciato si sprigiona in tutta la sua goduriosa vitalità, ma di fitte ai denti neanche l’ombra.

Beh, lo step 3 non lo descrivo. Lo lascio immaginare. Dico solo che era acidulo, dolce e ghiacciato più ancora del secondo. Ebbene, anche questa prova Colgate Sensitive Pro-Sollievo la supera alla grande.

A questo punto, mi chiedo, dov’è il ‘trucco’?

 

 

Ebbene, spiega Colgate, la sensibilità dentale è un sintomo della ritrazione delle gengive che lasciano scoperte parti di dente non protette dallo smalto. Così i tubuli contenuti della dentina esposti al caldo o al freddo danno un impulso che raggiunge le terminazioni nervose provocando dolore.

Il ‘trucco’ di questo nuovo dentifricio dunque è in realtà il risultato più avanzato della ricerca nel campo della salute dentale. È infatti grazie alla tecnologia Pro-Argin che il dentifricio Colgate Sensitive Pro-Sollievo fornisce un sollievo rapido  e duraturo dal dolore provocato dai denti sensibili.

Grazie alla tecnologia Pro-Argin, infatti, Colgate Sensitive Pro-Sollievo crea una barriera protettiva che agisce come uno scudo sulla sensibilità. Usarlo con regolarità, dunque, garantisce una protezione costante e duratura. Naturalmente se il problema persiste, è consigliabile consultare il dentista, perché la sensibilità potrebbe essere il sintomo di un problema più serio.

Comunque, il dentifricio con me funziona.

Per maggiori informazioni sul prodotto leggi il foglietto informativo o consulta il sito www.colgate.it



Articolo sponsorizzato

Pin It on Pinterest

Share This