Schermata 2013-03-21 a 17.54.20Alessandro Rimassa, direttore della Scuola di Management del fighettissimo IED, divenuto popolare per essersi fatto fare lo scontrino da Princi, il panettiere  milanese dei fichi, ed averlo fatto sapere su Facebook, ha messo insieme il suo consolidato know-how di personal brand creator in un manualetto di istruzioni per disoccupati competitivi in cui spiega come farsi notare dai potenziali recruiter mettendo sul mercato il proprio brand. Da costruire con uno storytelling coerente e compelling, e da vendere con tecniche di social-promozionale ovvietà. Lo potete scaricare sul suo blog, gratis, anzi con un Pay with a Tweet.

In calce al manualetto si rinvia il lettore ad un approfondimento del metodo Rimassa testé appreso – il Personal Jobbing, appunto – con un corso appositamente allestito presso l’Istituto Europeo del Design, di cui il medesimo è accademico docente.

L’autore si definisce benefattore, perché il manualetto è gratis. E a cospetto della mia insolente diffidenza, mi chiede, il benefattore, cosa faccia invece io per gli altri – e aggratis –  invece di starmene su Twitter a criticare quelli come lui, i benefattori.

Vabbé, mi ha fatto sorridere sta cosa. E m’ha fatto venir voglia di farne un post.Schermata 2013-03-21 a 17.17.36

Schermata 2013-03-21 a 17.16.42

Schermata 2

Pin It on Pinterest

Share This