di kuliscioff per the FrontPage

Legge elettorale, riforma del welfare e privatizzazione della Rai. Queste le cose che Fli dovrebbe chiedere ad un eventuale governo tecnico. Chi lo dice? Libertiamo.it, il webmagazine di Benedetto Della Vedova che di Fli è capogruppo vicario alla Camera.

La lista delle priorità intonata da Lucio Scudiero recita: “Primo, politicizzare l’approvazione della Finanziaria”, cioè dire chiaramente quali sono le richieste di Fli che “fanno la differenza” tra la visione economica di Tremonti e quella di Fini. Secondo: definire l’agenda dell’eventuale governo tecnico, e cioè “legge elettorale, riforma del welfare, riordino del sistema radiotelevisivo”. “Terzo: dire una parola in più sul futuro schema di alleanze elettorali di Fli”. In soldoni: “La soluzione ottimale vedrebbe Fli correre da sola, con Fini candidato premier e in lista al Senato, dove lo sbarramento è all’8%, e non alla Camera, dove lo sbarramento è al 4%. O si vince o si perde”.

Oltretutto – ragiona l’autore liberal-futurista – “il governo tecnico dovrebbe impedire che il premier continui ad avere a quasi completa disposizione la tv pubblica, visto che alle elezioni – adesso o tra un anno – non si può andare con gli editoriali di Minzolini e i contro-editoriali di Travaglio”.

“Più passano i giorni, più Fini e Fli rischiano di appannare la propria immagine, galleggiando a mezza strada tra la maggioranza e l’opposizione”. E rischio per rischio – è la marinettiana conclusione –  meglio un’operazione verità dinanzi al Paese.

Bene, secondo voi Fini come la prenderà?

Pin It on Pinterest

Share This