di Kuliscioff per the Front Page

Venerdì scorso, il giorno del rilancio in orbita dello shuttle Silvio, il Pd, che per tutta l’estate ha cercato qualcosa di sensato da dire senza invero trovarne alcuna, dilaniato dall’indifferenza riservata alle sempre acute esternazioni del gotha bersaniano, proprio quel giorno, con tutti i media italiani e stranieri asserragliati all’uscio di Palazzo Grazioli, imbrocca improvvisamente una sortita che, nelle intenzioni del goliardico ideatore,riuscirà a detonare l’effetto-bomba (nel senso stupefacente del termine) e sparigliare il gioco (sommamente mediatizzato) dell’asso-piglia-tutto dell’agenda politica nazionale. Ovviamente non ci riesce, poerello. Riesce anzi a far persino casino.

Nella nota rilanciata dalle agenzie si legge, parola più parola meno, che il Pd si prepara ad un’inedita campagna porta a porta. Porta a porta? Ommioddio, vorranno mica sequestrare Bruno Vespa e magari costringerlo on air ad una maratona h24 con – tipo – Bindi-Letta-Franceschini-Serracchiani-Veltroni-Civati-Bersani-Marini-Scalfarotto in loop (bindi-letta-franceschini-serracchiani-veltroni-civati-bersani-marini-scalfarotto- bindi-letta-franceschini-serracchiani-veltroni-civati-bersani-marini-scalfarotto…) da qui alle elezioni?

Tranquilli. Non è così. L’equivoco è indotto dalla sincopatica professionalità del titolista. Ma chi è quel genio che ha rilasciato alle agenzie la nota dinamitarda? Non avrebbe dovuto sapere che per l’italica gens Porta a porta è un programma tv?
Ma tant’é. Il contenuto della nota, ovvero le intenzioni vere del Pd, sono dal punto di vista dell’efficacia comunicativa persino peggio dell’equivocata eventualità. Questi – i piddini – vogliono andare davvero ‘porta-a-porta’ a sfracassare i maroni della gente che, oltretutto, con tutti i malintenzionati (e scocciatori) che ci sono in giro…
Tant’è che ad insistere nella pratica social-evangelizzante sono rimasti ormai solo quelli di ‘Lotta comunista’ ed i mai paghi testimoni di Geova.
I quali, almeno, qualcosa da dire ce l’hanno. Ed a loro modo, fosse solo per la determinata convinzione con cui imbastiscono la conversazione, suscitano pure simpatia. Ma il Pd…
Certo, le vie dei democratici sono infinite. E vuoi che un volumetto fitto fitto di paroloni difficili – i cunei, le aliquote… – con cui far bella figura presso l’italioto residente non si riesca a redigerlo pure stavolta? Ecco. Che lo facciano pure. Ma per il bene di tutti (e la loro stessa incolumità) che abbiano l’accortezza di limitarsi a depositarne delle copie in portineria.

Pin It on Pinterest

Share This