di Kuliscioff per The Front Page

Se il ministro Brunetta avesse avuto un papà come Vittorio Feltri avrebbe capito che per essere credibile il bonus bamboccio non avrebbe mai potuto essere inferiore a – diciamo – duemila euro. Cifra minima, si intende, per giustificare la tentazione di un figlio a rinunciare alla garçonniere full optional più servizio in camera H24 chez ma&pa.

Se Brunetta avesse potuto beneficiare in gioventù dell’educazione liberal della famiglia Feltri non avrebbe esitato un istante a reprimere la tentazione di sparare la cartucciata anti-bambocci, dacché la domanda gli sarebbe venuta fuori da sé. E la domanda è: “Ma che ci fai con 500 euro?” Ti trovi un mono-loculo vista cavedio, ecco che ci fai, e lì una donna non ti ci viene manco fossi Brad Pitt.

Con duemila, invece, si comincia a ragionare. Che poi non sei mica costretto a trasferirti lontano. Bastano un paio di isolati e il problema delle camicie da stirare te lo risolve mamma. E per le pulizie di casa e la spesa? Ma che, scherzi? Al supermercato ci va già mamma e la colf invece di pulirti la stanzetta a casa, viene a fare un salto da te, tanto in pratica è già pagata. Poi, certo, devi prenderti il cane, dacché come noto il cane è il miglior amico di un single, dunque è un tuo diritto. Ebbene, tranqui, che a far uscire Pluto la mattina prima di andare al giornale ci pensa papà.

E se uno spermatozoo ribelle ti combina il patatrac? No problem, non è colpa tua. Tu sei un ragazzo e te la devi godere. Non ti puoi mica mettere a far nottate e cambiare pannolini. Ma&pa sono lì apposta. E poi insomma non vedi come si son ridotti i tuoi vecchi dopo quaranta e passa anni di convivenza? Quindi se – come è giusto che sia – molli a loro l’erede e li onori del privilegio di mantenerlo, vestirlo, nutrirlo, portarlo ai giardinetti e ricoprirlo di giochi, gli fai pure un gran favore.

Oltretutto tu devi pensare alla carriera. Senza sbatterti troppo, sia inteso. È inutile ad esempio che ti metta in testa di far tutto da te. Chiedi a papà che una carriera ce l’ha. E che se l’è fatta a fare papà la carriera se, quando suo figlio è pronto al tuffo professionale, lui non è neppure in grado di alzare il telefono e trovargli un posto come si deve, meglio nel medesimo settore così da ricalcare le orme dell’avo e inorgoglirlo di soddisfazione? Un posto tipo in una redazione? E sia! Non la stessa di papà, per carità. Un’altra, dove sarai libero e autonomo e dove a nessuno potrà mai passare per la testa che la firma non te la sia pure meritata.

In fondo è vero che biologicamente sei già un ometto bello e fatto ma non hai ancora neppure quarant’anni e, visto che per pa&ma saperti lontano è il più grande dolore che potresti dare loro, non c’è alcuna ragione che ti incaponisca nella stupida ossessione di diventare adulto. Caro Brunetta, hai capito cosa c’è di sbagliato nel bonus bamboccio? C’è che è proprio un’idea proletaria. Proprio un’idea di sinistra.

Pin It on Pinterest

Share This